Supplemento a ForumPa.it

Seguici su

social lending
Dar credito a un’idea: SociallendingItalia.net alla sfida del crowdfunding

Vi ricordate il progetto SociallendingItalia.net, che prometteva di disintermediare il microcredito per progetti a impatto territoriale, attraverso un sistema di finanziamento tramite il quale i privati fanno prestiti a privati, con tassi vantaggiosi e su piattaforme autorizzate? Attualmente è uno dei 12 progetti, ospitati da Telecom Italia, sulla sua piattaforma di crowdfunding – With You We Do: così il team sta raccogliendo fondi necessari per realizzare la piattaforma. Ida Meglio, ideatrice del progetto di Social Lending ci spiega perché il passaggio del crowdfunding è essenziale perché questa idea di prestito sociale diventi realtà.

02/11/2015 Ida Meglio

Dar credito a un’idea: SociallendingItalia.net alla sfida del crowdfunding

Articolo
smartinnovation

L’incontro tra il lavoro quotidiano e i miei studi di Social Business, ha dato vita a Sociallending, da prima solo una tesi di master sui modelli di business applicati al microcredito sociale, successivamente, la mia idea di business basata sul crowdfunding (raccolta fondi dalla folla tramite il web), modello prestito sociale. Attualmente Sociallending è un’ associazione Non Profit di cui sono la fondatrice e sto portando avanti il progetto di diventare una startup a vocazione sociale, realizzando una piattaforma web, appunto di lending crowdfunding: SociallendingItalia.net.

Saremo una piattaforma di prestito sociale (un individuo che presta a un altro individuo), in cui giovani idee e nuove imprese sono finanziate in rete col crowdfunding.  Faciliteremo l’incontro tramite attività di networking tra giovani che hanno idee da realizzare, ma nessuna risorsa economica per farlo e chi è disposto a prestare loro piccole somme.
Il target preso come riferimento per partire, sarà quello dei giovani stranieri immigrati in Italia, regolarmente residenti nel nostro paese, ma che si vedono negare l’accesso al credito tradizionale dovuto anche al dilagante fenomeno del credit crunch e che li espone a una condizione di esclusione sociale dovuta, soprattutto, alla mancanza di lavoro.

Attualmente SociallendingItalia.net è uno dei 12 progetti ospitati da Telecom Italia sulla sua piattaforma di crowdfundingWith You We Do – e per 4 mesi lavoreremo per raccogliere i fondi necessari per realizzare la nostra piattaforma. Siamo descritti da Telecom stessa come: progetto che vuol sviluppare la rete del prestito sociale tramite crowdfunding in Italia, grazie alle tecnologie digitali e ad azioni di networking, senza essere banca e eliminando tutte le spese di gestione finanziaria. Particolare attenzione oltre alla realizzazione della piattaforma digitale verrà data allo sviluppo di laboratori di formazione per educazione all’imprenditorialità, alfabetizzazione finanziaria e digital strategy.

Sono fermamente convinta che una piattaforma di lending crowdfunding per il sociale, e non ne esistono molte soprattutto in Italia, coniugata alla raccolta fondi dalla folla ( crowdfunding), passando per la creazione di impresa, possa avere un effetto dirompente: garantire nella fase iniziale un sostegno economico, e quindi un prestito sociale, ai “non bancabili” con valide idee di impresa, in un contesto così preoccupante come quello del credit crunch, è la miglior forma di accesso al credito dal basso.

Non è fantascienza, ma è una pratica sostenibile e realizzabile, particolarmente dal mondo del non profit.

Se come me -  e come molti altri - credete che questo possa realizzare una vera rivoluzione, sostenete SociallendingItalia.net, piccole donazioni sono la somma di piccoli cambiamenti che con il tempo daranno un grande cambiamento.

_________________________

Ida Meglio è ideatrice e founder di SociallendingItalia.net