Supplemento a ForumPa.it

Seguici su

SmartTag smartinnovation

Vi ricordate il progetto SociallendingItalia.net, che prometteva di disintermediare il microcredito per progetti a impatto territoriale, attraverso un sistema di finanziamento tramite il quale i privati fanno prestiti a privati, con tassi vantaggiosi e su piattaforme autorizzate? Attualmente è uno dei 12 progetti, ospitati da Telecom Italia, sulla sua piattaforma di crowdfunding – With You We Do: così il team sta raccogliendo fondi necessari per realizzare la piattaforma. Ida Meglio, ideatrice del progetto di Social Lending ci spiega perché il passaggio del crowdfunding è essenziale perché questa idea di prestito sociale diventi realtà.

02/11/2015 di: Ida Meglio

Quinta e ultima tappa del DataLab Lazio Tour. All'evento in programma presso il palazzo comunale di Viterbo, l'intero territorio provinciale è invitato a partecipare per scoprire le nuove frontiere della trasparenza amministrativa e le opportunità economiche legate agli open data.

27/10/2015 di: Redazione FORUM PA

Come fare a cogliere in pieno le opportunità offerte dall’attuale programmazione europea, valorizzando i risultati dei progetti realizzati durante il precedente ciclo senza tralasciare i bisogni che emergono dalla città, dai cittadini e dalle imprese? Il comune di Padova se lo è dato come obiettivo, strutturando un apposito ufficio per il raccordo di tutta la programmazione 2014-2020 con gli obiettivi strategici di miglioramento. Molto più che pianificare la città, molto più che reperire fondi…

26/10/2015 di: Massimo Bitonci, Mirko Palmieri e Paola Bagatella*

L’I.C.S. ‘Daniele Manin’ di Roma si trova nel cuore del rione Esquilino, un territorio tutt’altro che periferico e decisamente multietnico. Miriam Iacomini*, intervenuta al laboratorio della Biennale Spazio Pubblico 2015, coordinato da Vinicio Ongini del MIUR con il supporto di FPA, racconta l'esperienza virtuosa di una scuola multiculturale come vissuta dai ragazzi, dagli insegnanti e dai genitori.

26/10/2015 di: a cura di ICS Manin, Roma

Ultima puntata del vademecum per gli amministratori locali che vogliono avviare progetti in un'ottica smart. Gli autori Mora e Bolici analizzano gli ultimi step (attività per la comunicazione, il monitoraggio e il miglioramento dei progetti) e lanciano la sfida per il prossimo futuro: applicare l’approccio della pianificazione strategica alla progettazione di strategie smart nelle città di piccole e medie dimensioni.

19/10/2015 di: Luca Mora e Roberto Bolici

L’ISS Via Domizia Lucilla è un Istituto Alberghiero situato in un’ area di periferia notevolmente disagiata, quartiere dormitorio tra Primavalle e la stazione ferroviaria di Monte Mario, a Roma. La scuola è isolata rispetto all’abitato e confina con un campo rom.  Al  momento vi sono iscritti 1280 studenti, di cui 233 con cittadinanza straniera (18,2%). Tra loro circa 150 presentano serie difficoltà nella lingua italiana. La presenza di ragazzi provenienti da altri Paesi tende a crescere col tempo.

05/10/2015 di: a cura di Istituto Alberghiero di via Domizia Lucilla, Roma

Stando ai dati rilevati dal Servizio Statistica del Comune di Firenze per l’anno in corso, il Quartiere 5, dove si trova l'IIS Sassetti Peruzzi non solo è il più popoloso della città, ma ha anche la più alta percentuale di stranieri in rapporto alle nazionalità presenti sul territorio comunale. La Dirigente scolastica, Barbara Degli Innocenti, intervenuta al laboratorio "Scuola e Spazio Pubblico Interculturale" della Biennale Spazio Pubblico 2015, ha preparato per noi la scheda di presentazione.

05/10/2015 di: a cura di IIS Sassetti Peruzzi - Firenze

Amazon lancia a Seattle il servizio Amazon Flex che recluta autisti free - lance, dotati di automobile e smartphone, per la consegna dei pacchi. Nel frattempo, a Malo, in provincia di Vicenza, un gruppo internazionale di volontari lavora ai WuppDays, per creare una piattaforma open source che metta in contatto donatori e fruitori di cibo inutilizzato da tutto il mondo.  E per la nostra città, quale è la sharing economy che vogliamo?

05/10/2015 di: Chiara Buongiovanni

I Medici di Base (MdB) sono i “gatekeepers del SSN”, a cui è affidata l’assistenza e la cura di un gran numero di pazienti (la grande maggioranza dei MdB è costituita dai cosiddetti “massimalisti”, che assistono circa 5mila pazienti!), ai quali erogano servizi vari: dalla visita domiciliare, al rilascio di ricette per medicinali (anche semplici ripetizioni di ricette per farmaci continuativi), ai certificati di malattia, o di sana e robusta costituzione, alle richieste per prestazioni specialistiche o ricoveri. Il Sistema Sanitario Nazionale (e non solo il sistema italiano) si trova quindi a dover mediare fra le esigenze di razionalizzazione della spesa pubblica e di ottimizzazione della risorsa tempo da un lato, e una tendenza dei pazienti al “consumismo sanitario” dall’altra. Questo in un panorama in cui, all’invecchiamento complessivo della popolazione, consegue che il capitolo più importante nella quotidianità del servizio sanitario sia l’assistenza alla cronicità.

28/09/2015 di: Alessandro Pollini

La tappa di Rieti è la penultima del DataLab Lazio Tour, il ciclo di cinque incontri nelle province laziali realizzato all'interno del progetto regionale Open Data Lazio.

22/09/2015 di: Redazione FORUM PA